LiveZilla Live Chat Software

Lo sapevi che ...

BAMBOO

Caratteristiche ecologiche ed ecoresponsabili e fortemente rinnovabile. Viene coltivata senza l’uso di pesticidi e inquinanti, ed è 100% biodegradabile. La sua particolare sezione strutturale ricoperta da microfessure, assicura ai tessuti eccellenti proprietà di ventilazione e assorbimento dell’umidità. La fibra vegetale di bamboo possiede inoltre uno speciale agente anti-batterico, il bamboo kun, che consente di non utilizzare additivi chimici durante la lavorazione, garantendo naturali azioni anti batteriche e deodoranti.


CANAPA

Pianta definita “da rinnovo”, poichè miglioratrice del terreno, coltivabile con tecniche a ridotto impatto ambientale, che va incontro a richieste di materie prime naturali derivate da produzioni rinnovabili, riciclabili ed ecocompatibili. La sua fibra è molto pregiata e resistente al calore, alle muffe, agli insetti e non viene danneggiata dalla luce. La durata ineguagliabile, il potere di assorbimento dell’umidità, che la rendono fresca e traspirante d’estate, calda e coprente d’inverno, e le sue spiccate caratteristiche anallergiche la rendono una fibra unica e insuperabile.


COTONE BIOLOGICO

Il cotone viene raccolto da campi protetti dove non vengono utilizzati erbicidi o pesticidi di origine chimica da almeno tre anni. Si garantisce inoltre che durante tutte le fase di produzione, tessitura e finissaggio non vengano utilizzate sostanze nocive, ma tutto viene eseguito a secco. Il tessuto risulta quindi traspirabile, non inquinante e anallergico, in quanto l'assenza di sostanze chimiche riduce le allergie al contatto. II prodotti in cotone bio hanno il vantaggio di mantenere le caratteristiche della fibra e di resistere più a lungo.


FIBRE CHIMICHE

Le Fibre Chimiche Artificiali: si ottengono trattando la cellulosa naturale di piante diverse (la stessa che costituisce le fibre vegetali), opportunamente trasformata e sciolta con solventi, e successivamente filata sotto forma di fibra tessile in filo continuo oppure in fiocco (fibra discontinua). 
Le Fibre Chimiche Sintetiche: Fibre derivate da sostanze organiche di sintesi che vengono polimerizzate ottenendo lunghe catene molecolari (macromolecole) filabili sottoforma di filo continuo o di fiocco (fibra discontinua).


FIBRE NATURALI

Sono le fibre tratte da materiali esistenti in natura e utilizzate mediante lavorazioni meccaniche, ma senza modificarne la struttura. Sono di origine vegetale (cotone, canapa, juta, ramiè, sisal, cocco, ginestra, ibisco), animale ( lana, angora, alpaca, cachemire, cammello, mohair, lama, vicuna, ecc.) o minerale ( amianto vetro tessile, fili metallici).


LANA MERINO

La Lana Merino ha un pelo molto lungo e molto soffice, per questo motivo risulta particolarmente adatta ai capi per i più piccoli. La Lana Merino, infatti, non pizzica e, utilizzata pura e vergine, senza alcun trattamento sintetico, mantiene naturalmente la temperatura corporea, senza quindi far sudare. La Lana Merino è la fibra che si ottiene dalla pecora merino. Questo tipo di lana è particolarmente ricercata per via della sua finezza, dipendente dal fatto che il pelo di una pecora merino è più sottile del pelo di una pecora comune. Questa sua particolare caratteristica, sommata alle altre qualità della lana comune, ne fanno una fibra molto pregiata, ideale per determinate confezioni di abbigliamento.


LANA DI ALPACA

La fibra del vello dell'Alpaca è rinomata per le sue caratteristiche termiche,  la sua leggerezza,  essa è priva di lanolina, non infeltrisce e non causa reazioni allergiche, essendo ben tollerata quando portata direttamente sulla pelle. E' perciò indicata nell'abbigliamenti intimo dei neonati.


MODAL

Modal è una fibra prodotta a partire dagli anni sessanta dalla polpa di legno degli alberi; essa è sostanzialmente una varietà del rayon, una fibra rigenerata dalla cellulosa.I tessuti fatti di modal non si sfibrano; rispetto al cotone, essi si restringono e scoloriscono più difficilmente. Sono lisci, soffici e, se lavati in acque dure, non trattengono i minerali come il calcare sulla superficie trattata. I tessuti in modal sono stirabili dopo il lavaggio come il cotone puro. La fibra di modal è circa il 50% più igroscopica, per unità di volume rispetto al cotone perciò ha un largo impiego domestico per gli indumenti e i tessuti per il bagno e per la casa. Il modal viene spesso aggiunto al cotone per migliorarne le qualità. Modal è un marchio registrato di Lenzing AG, un’azienda austriaca specializzata nella produzione di tessili e, in particolare, di fibre prodotte dalla cellulosa.(Fonte Wikipedia)

 


 

PELLE DI AGNELLO FELLHOF

La pelle di agnello Fellhof non viene sottoposta a trattamenti sgrassanti, sbiancanti, il suo colore difatti leggermente giallognolo è dovuto al trattamento con sostanze ecocompatibili, quali la concia medicinale che la rende di questo colore particolare e lavabile.

Gli agnelli e le pecore sono allevati in modo naturale, senza alcun bagno di pesticidi e in luoghi privi di inquinamento.

Tutto questo comporta la garanzia che conservi un alto contenuto di lanolina che la rende autopulente e antibatterica. Qualora la pelle si dovesse inumidire può anche essere rigenerata semplicemente esponendola all’aria, senza quindi lavarla.

In ogni caso qualora servisse pulirla è fattibile farlo sia a mano, sia in lavatrice con un lavaggio con temperatura massimo 30°, con un programma delicato e senza centrifuga.Per il lavaggio della pelle è necessario utilizzare un detergente delicato, si consiglia lo Shampoo Speciale per Pelli di agnello ,prodotto con materie prima naturali di alta qualità, a PH neutro e completamente biodegradabili. Per l'asciugatura non utilizzare l'asciugatrice, bensì un asciugamano per assorbire l'acqua in eccesso, in seguito stendere la pelle in orizzontale ad asciugare non al sole diretto nè a contatto con una fornte di calore diretta. Si consiglia di ridurre al minimo indispensabile i lavaggi.


POPELINE

Il popeline è un tessuto molto compatto e resistente, leggero e finissimo, realizzato con differenti filati, quali: cotone, seta e fibre artificiali. L’origine di questo termine è francese (si pronuncia popelin) in quanto il suo uso era destinato esclusivamente al Papa, quando ancora la città papale era Avignone.


PULA DI FARRO

 La pula contenuta nei cuscini Farro proviene da una Azienda agricola italiana provvista di certificazione per la coltivazione biologica. Clicca qui e guarda le prime fasi della coltivazione del farro. Dopo la lavorazione la pula di farro rimane integra e vuota al suo interno formando una miriade di piccolissimi cuscinetti d’aria con elevate caratteristiche di elasticità che assecondano ogni movimento, consentendo alla muscolatura di distendersi e al sangue di irrorare meglio i tessuti, le articolazioni e gli organi interni. Per l’elevata porosità dell’imbottitura il cuscino in pula di farro non causa sudorazione, lasciando inalterata la temperatura corporea. La pula di farro impedisce la formazione di acari sia per la sua composizione naturale che per il trattamento criogenico di sterilizzazione a cui viene sottoposta, consentendo l'utilizzo dei cuscini anche a chi soffre di problemi allergici. Infine, l’esperienza ha dimostrato che la pula di farro agisce come antidolorifico naturale. L’imbottitura dei cuscini è arricchita di fiori di lavanda o fiori di camomilla che in base ai principi dell'aromaterapia favoriscono il rilassamento. L'aroma dei fiori naturali presenti nel cuscino ha una durata limitata nel tempo, quindi per continuare a godere dell'aromaterapia consiglio un paio di gocce di olio essenziale della pianta o del fiore che più gradite versate direttamente sul tessuto della fodera che contiene la pula di farro. Non vi preoccupate per il tessuto perchè l'olio essenziale puro non macchia il cotone.

 


 

TPE (elastomero termoplastico)

Il TPE è un termine generico per indicare un certo tipo di materiale termoplastico (trattato ad alte temperature): gli elastomeri che appartengono al gruppo di materie plastiche elastiche. Il TPE è stato sviluppato per gli strumenti medici e ha superato i test d'irritazione ISO 10993-10 richiesti. Può essere sterilizzato qualificandosi così per l'applicazione nelle cliniche e negli ospedali pediatrici. Il TPE è liscio, asciutto e non appiccicoso al tatto. La plastica TPE così come tutti i pigmenti utilizzati è stata approvata come sostanza innocua.